0

Facebook, capire se un profilo è falso

Author: Gaetano Fusco // Category: , ,
Facebook, sette modi per capire
se un profilo è falso
venerdì 20 febbraio 2015, 19:53
La moda dei profili fake sui Social è dura a morire e continua ancora a fare moltissime “vittime”. Del resto, questi nostri nuovi potenziali “amici” sono sempre bellissimi e quindi, come si potrebbe rifiutare l’amicizia di un ragazzo con gli addominali più scolpiti di quelli di Jacob di “Twilight” o quella di una ragazza più avvenente di Katy Perry? Ecco, però, 7 modi suggeriti da Skuola.net che vi permetteranno di capire se il profilo di questi nuovi “amici” è un fake! 
#7 Non viene mai taggato da nessuno
Quante volte avete “maledetto” i vostri amici per avervi taggato in momenti inopportuni? A queste persone, invece, ciò non accade mai (beate loro…). Sono sempre “in tiro” e, appunto, non vengono mai taggate da nessuno. Possibile che queste persone si siano auto-taggate in tutte le proprie foto o abbiano deciso di eliminare tutte le immagini in cui erano state taggate da qualcun altro? #6 Amici in privacy
Di certo anche voi avrete tra i vostri contatti qualcuno che non vorreste vedere mai più o qualcuno di cui vi “vergognate”, è normale. Ma mettere gli amici in privacy è, forse, un po’ troppo. Dunque, se dopo aver stretto amicizia con queste persone i suoi amici non sono visibili iniziate a sospettare… #5 Poche foto e senza amici
Ok, ammettiamolo. Noi tutti abbiamo degli “scheletri nell’armadio”, cioè immagini di serate “compromettenti” trascorse in compagnia dei nostri amici. Questi ragazzi, invece, compaiono quasi sempre soli. Interpretando in maniera alquanto estrema il detto “meglio soli che mal accompagnati”. #4 Cercare le immagini sul web
Sempre in tema di foto, la miglior soluzione per scoprire un profilo fake è quella di trascinare le immagini del vostro nuovo “amico” su google. Se l’immagine in questione vi porterà a più profili di VIP o a link sospetti, siete sicuramente di fronte ad un fake. #3 Controllare i post
I “social”, come suggerisce la parola stessa, prevedono una vita sociale che spesso queste persone non hanno. Pochi post, pochi commenti, insomma, una bacheca praticamente vuota. Va bene che, come detto, questi “amici” sono sempre bellissimi, ma possibile che nessuno abbia mai avuto il coraggio di scrivere loro un semplice post? A meno che non abbiano tutti deciso di scrivere loro solo in privato. Il che, diciamocelo, è abbastanza strano. Ma “giustificherebbe” il fatto di non avere una vita sociale visto il tempo che dovrebbero impiegare per rispondere a tutti i messaggi che hanno in chat… #2 Non avete alcun amico in comune
Tutti noi, in fondo, desideriamo che una storia d’amore inizi per caso. Come nel più classico dei film romantici. Ma di solito tutto ciò inizia con un classico “scontro di spalle” da cui conseguono, puntualmente, la frase “Oh scusa, non ti avevo visto” ed il classico minuto e mezzo di scambio di sguardi languidi. Il problema è che questa persona che vi ha aggiunto non vi ha mai incontrati. Che si sia innamorata di voi solo guardando le vostre foto? può darsi… Ma come è arrivata al vostro profilo se non avete alcun amico in comune e se non vi siete mai visti dal vivo? Questo “caso” sembra un po’ troppo da film. Film più di spionaggio che romantico… #1 Non interagisce con te in chat
Infine, se compaiono tutti gli elementi finora elencati, ma volete fare un ultimo tentativo, non vi resta che armarvi di coraggio e contattare il vostro nuovo “amico” in chat. Se, dopo aver visualizzato il vostro messaggio, non vi risponderà, ahimè, siete davanti ad un profilo fake. Certo, può essere che abbiate inviato il vostro messaggio in un momento in cui questa persona era impegnata. Ma quali impegni potrai mai avere una persona che non ha amici e vita sociale? Possibile che non abbia dieci secondi per rispondervi?
0

Come scoprire se qualcuno ci ha bloccato su WhatsApp

Author: Gaetano Fusco // Category: , ,
WhatsApp è usato da milioni di persone e praticamente chiunque con uno smartphone lo possiede e lo usa quotidianamente. In questa guida vediamo come scoprire se qualcuno ci ha bloccato su WhatsApp e non riceve più i nostri messaggi.
chi ti blocca da whatsapp
Come scoprire dunque se un contatto ci blocca da WhatsApp? Il trucco è molto semplice è possono esserci due modi per scoprire se una persona ci ha bloccato su WhatsApp.
Entrambi i modi per capire se qualcuno ci ha bloccato, sfruttano la possibilità di creare dei gruppi o “multichat” su WhatsApp.

Il tutto, può essere eseguito avviando l’App di WhatsApp su smartphone e funziona indifferentemente dalla versione dall’OS sul quale state provando: iOS, Android o Windows Phone.

1) Metodo per scoprire chi ti ha bloccato su WhatsApp

Cliccate su “Nuovo Gruppo
nuovo gruppo
Poi specificate un oggetto del gruppo, per esempio “test
test gruppo
Adesso è venuto il momento di provare ad inserire il nostro amico che sospettiamo ci abbia bloccato. Digitale il nome dell’amico per inserirlo nel gruppo e premete su “Crea
amico sospetto blocco whatsapp
A questo punto nella lista delle conversazioni, avrete anche il nuovo gruppo appena creato.
gruppo creato per scoprire chi ti blocca su whatsapp
Entrate nel gruppo e premete sull’oggetto, nel nostro caso “test” (quello inserito in precedenza). Nelle informazioni sul gruppo, potrete scoprire se una persona vi ha bloccato o meno leggendo l’elenco dei partecipanti. Nel mio caso, non è presente il mio amico che avevo aggiunto (infatti risulto l’unico partecipante del gruppo). In questo modo è possibile capire che una persona vi ha bloccato su WhatsApp.
amico ha bloccato su whatsapp

2) Metodo per scoprire chi ti ha bloccato su WhatsApp

Il secondo metodo è ancora più semplice; cliccate su una conversazione di gruppo già esistente, per esempio “test”. Dovrete essere amministratori del gruppo.
gruppo creato per scoprire chi ti blocca su whatsapp
Entrate nella conversazione di gruppo e premete in alto sul nome dell’oggetto per visualizzare le informazioni sul gruppo. Provate ad aggiungere come partecipante al gruppo, l’amico che pensate che vi abbia bloccato su WhatsApp.
Immediatamente avrete un errore con scritto “Aggiunta fallita. Tocca per riprovare” e un punto eslamativo rosso.
amico ci ha bloccati
E’ possibile capire quindi che il vostro amico vi ha bloccato su WhatsApp.
Il problema di entrambi i metodi è che l’amico su cui fate i test potrebbe accorgersi che lo state inserendo in un gruppo fittizio (oppure l’avete aggiunto per poi rimuoverlo dal gruppo) e potrebbe ovviamente insospettirsi… quindi attenzione a non creare spiacevoli situazioni.
Comunque, nel caso in cui vi abbia effettivamente bloccato, non arriverà alcun tipo di notifica o messaggio e voi saprete comunque che vi ha bloccato :)
Se conoscete altri metodi, scrivete pure nei commenti. Vi consigliamo di non perdere la possibilità di usare WhatsApp su PC con la Guida WhatsApp su PC.
0

Come spiare le conversazioni private su Whatsapp.LEggi la guida semplice semplice

Author: Gaetano Fusco // Category: , ,
.

Per i curiosi, per gli amanti degli smartphone e anche per le persone gelose del proprio partner una bella notizia: è possibile spiare una conversazione privata su WhatsApp. Per riuscire ad entrare all’interno delle conversazioni altrui dovrete utilizzare il metodo del MAC spoofing. Il metodo prevede otto step necessari 1) Disinstallare WhatsApp dal device. 2) Procurarsi lo smartphone che si vuole monitorare. 3) Cercare il MAC address dello smartphone bersaglio. Il MAC address è un numero di 48 bit suddiviso in sei gruppi di cifre esadecimali (es. 02:37:54:87:79:ac) che identifica in modo univoco ogni dispositivo (non esistono due device con lo stesso MAC address). Ecco dove cercarlo: Android: Settings → About phone → Status → Wi-Fi MAC address. iPhone: Settings → General → About → Wi-Fi Address. Windows Phone: Settings → About → More info → MAC address. Blackberry: Options → Device → Device and Status info → WLAN MAC. 4) Prendere nota anche del MAC address del vostro dispositivo. 5) Cambiare il vostro MAC address con quello dello smartphone bersaglio. Con il log in, il nuovo MAC address farà credere a WhatsApp di essere in esecuzione sul dispositivo che volete spiare. Per cambiare il MAC address installare un’applicazione di MAC spoofing: per iPhone le app consigliate sono MacDaddy X e WifiSpoof, per Android Busy Box. 6) Reinstallare WhatsApp sul vostro dispositivo. In fase di configurazione inserire il numero di telefono dello smartphone bersaglio. 7) Richiedere il codice di conferma per l’attivazione. L’SMS contenente il codice verrà invitato al numero di telefono associato al dispositivo quindi procurarsi ancora una volta il cellulare bersaglio. Una volta ottenuto il codice, fare il log in. 8) Ripristinare il MAC address originale del vostro dispositivo.
0

Ruzzle, la sfida è tutta online

Author: Gaetano Fusco // Category: , , ,

Ruzzle

C'erano una volta i solitari, i cruciverba, il sudoku. Ora il nuovo passatempo rompicapo si gioca sugli smartphone ed è sempre più «social». Il suo nome è Ruzzle, ricorda storici giochi da tavolo come Scarabeo e il Paroliere ed è stato scaricato sugli smartphone da 15 milioni di persone in 128 Paesi nel mondo.

In Italia ha cominciato a diffondersi solo da Natale eppure è già un tormentone. Per una partita non servono più di cinque minuti e ci si sfida con i propri contatti in rete.

Il meccanismo è semplice: sul touch screen compare un quadrato di quattro lettere per lato; lo scopo è unirle tracciando una linea continua con il dito, in modo da formare una parola di senso compiuto.

Più si è abili nel trovare parole lunghe e difficili (in uno schermo ce ne stanno circa 500), più sale il punteggio. Ruzzle scatena la competizione in una sfida di abilità. Le manche sono tre, e il risultato può rimanere in bilico fino all'ultimo.
0

Come eliminare il profilo di facebook in poco tempo di una persona

Author: Gaetano Fusco // Category: ,
Oggi vi svelo un metodò che ho scoperto e testato. Poichè le segnalazioni sono numerose di far chiudere account di facebook di persone che insultano e molestano.

Facebook cancella le pagine dei propri utenti molto più facilmente di quanto si immagini. Basta segnalare la scomparsa di una persona iscritta al social network, ma in realtà viva, affinché i responsabili del sito oscurino le bacheche del falso defunto. Lo ha verificato il sito Buzzfeed che allo staff di Facebook ha inviato prove fasulle della morte di un utente riscontrando il rapido oscuramento del profilo.

RIMOZIONE VELOCE – Le pagine del social network gestite dal finto defunto sono state prontamente cancellate dopo la compilazione e l’invio di un breve modulo di “commemorazione” dell’utente. Precisamente, in un apposito form Facebook chiede di inserire nome della persona da segnalare, di indicare un indirizzo di posta elettronica associato al profilo, di chiarire il tipo di legame con chi comunica la scomparsa, e di fornire, infine, qualche prova della morte. Questo ultimo ostacolo è superabile con la pubblicazione sul web di un necrologio fasullo ricercabile su Google e altri motori di ricerca.
0

CHIUDE LO STORICO MESSENGER: MICROSOFT PUNTA TUTTO SU SKYPE

Author: Gaetano Fusco // Category: ,
ROMA - Microsoft dice addio a Messenger e punta su Skype. L'indiscrezione è stata lanciata da The Verge secondo il quale l'intento dell'azienda sarebbe quello di dirottare gli utenti di msn su Skype. Per ora l'azienda non ha ancora dato alcuna conferma ma secondo alcune indiscrezioni sarebbe addirittura da mesi che Microsoft sta avviando un processo di fusione.
Uno dei motivi di tale unione sarebbe dato dalle chat dei social network che permettono ormai di fare videochiamate.

Già da tempo Skype e Messenger si erano aperti alle novità social, che prevedevano la possibilità per l’utente di autenticarsi attraverso l’account Facebook personale.
0

Facebook si aggiorna tornando alle origini

Author: Gaetano Fusco // Category: ,
Quando il Diario Facebook è cambiato passando da una a due colonne, molti utenti hanno protestato. Ora il social network potrebbe tornare alle origini, riportando la Timeline a una colonna. L'indiscrezione è di Mashable.com. Secondo il blog Usa, Facebook starebbe testando un nuovo look per le pagine degli utenti raccogliendo in un solo spazio a sinistra i post, cioè la parte più corposa, e concentrando a destra e in formato più piccolo amici e app. Il formato attuale, a due colonne, prevede post su entrambi i lati costringendo gli utenti a guardare a destra e sinistra contemporaneamente.
Quando la nuova veste del Diario iniziò ad essere adottata, lo scorso dicembre, in molti si lamentarono ritenendo che fosse confusa. Tanto che su Facebook stesso, venne aperta una pagina dagli utenti che si chiamava 'Odio la Timeline di Facebook e voglio cambiarla subitò che raccolse migliaia di 'mi piace'. Con questa nuova veste che richiama il passato, nel Diario di Facebook i post sarebbero più in evidenza, con uno spazio più grande, mentre alle altre attività degli utenti (aggiornamenti, amici, app, etc) sarebbe destinato un formato più piccolo. Secondo Mashable, il social network starebbe già testando il nuovo look con un numero limitato di utenti. Non c'è però nessuna notizia sulla data di un eventuale lancio a livello mondiale.
Related Posts with Thumbnails

Risultati ricerca

Articoli Precedenti

Cerca Articolo

Ricerca personalizzata